Carlo Gesualdo Principe di Venosa. L’uomo e i tempi

13,00

ANTONIO VACCARO

2005 (4a ediz.), p. 216

ISBN 9788881670062 

Disponisponibile anche in eBook  a € 8,99

Descrizione

Costruito sulla base di uno sterminato epistolario e di una inedita documentazione storica, il volume porta un contributo decisivo allo studio della figura del Principe madrigalista, consacrato alle cronache dell’epoca come il “Principe uxoricida”.

 RISVOLTO

«Principe dei musici» e «principe uxoricida» (per aver egli assassinato la moglie Maria d’Ávalos e l’amante Fabri-zio Carafa, sorpresi a casa Gesualdo), ipercritico genio musicale e uomo sfuggente, ostinatamente arroccato dietro lo schermo della sua “malattia” a difesa di una aristocratica privacy, vissuta sempre sotto il segno di un decoro che non tollera intrusioni o adocchiamenti di sorta: questo un profilo sommario di Carlo Gesualdo. Di lui, Principe di Venosa, si scrisse che, se fosse vissuto «all’ epoca dei Greci, gli avrebbero fatto una statua di marmo e d’oro». 

Questo saggio biografico ne percorre le tappe della complessa e tormentata vicenda umana, raccontando e documen-tando, felicemente mediando tra l’istanza del narrare e il rispetto dei fatti storici, decifrando e traducendo l’incontro del personaggio biografato con la realtà contestuale. Viene, così, a delinearsi la storia di un’epoca – seconda metà del 1500 – primi decenni del 1600 – che rivive nelle sue tensioni e nei suoi conflitti, nel costume come nella mentalità, nell’ordito straordinario dei grandi eventi come nell’intreccio ordinario della piccola quotidianità, in uno scenario fitto di personaggi: dagli Estensi (Gesualdo sposerà in seconde nozze Eleonora d’Este): Alfonso, Cesare e il cardinale Ales-sandro, agli altri grandi nomi della feudalità e delle corti italiane, al cardinale Federico Borromeo a Torquato Tasso, a numerosi altri.


Carlo Gesualdo Principe di Venosa. L’uomo e i tempi