I figli di Dante

10,00

NICOLA ZINGARELLI 

I figli di Dante 

Pp. 72

11/18

€ 10,00

ISBN: 9788881675982

Disponibile in formato Ebook a euro 6,99

COD: 9788881675982 Categorie: , , ,

Descrizione

 La biografia di Dante ha ancora zone d’ombra che non sono state rischiarate. Le informazioni che i documenti forniscono non sono tali da cancellare un ventaglio di possibilità aperte e offrire un punto di vista inattaccabile. Nicola Zingarelli, a metà degli anni Venti del Novecento, affronta una delle questioni più enigmatiche e appassionanti dell’intera vicenda dantesca: il rapporto con i figli. L’autore scrive negli anni in cui Benedetto Croce pubblica la Poesia di Dante, ma sceglie un sentiero alternativo. Se il grande filosofo napoletano affronta questioni di estetica, Zingarelli procede attraverso un’indagine documentaria, che si sviluppa tra testimonianze d’archivio o atti storici, ma che passa anche per i versi della Commedia. Ne nasce il racconto leggero e insieme erudito dei fatti biografici essenziali della storia di ognuno dei figli di Dante. Collocati nell’orbita del grande genitore, sembrano subire i contraccolpi del suo stesso destino. Zingarelli mostra gli aspetti caratterizzanti dei loro diversi profili. Allestisce una sorta di romanzo familiare, che ingloba i singoli fili delle esistenze private e li annoda dentro una stessa trama. Il lettore segue lo sviluppo di queste vite parallele e, interessato e partecipe, ne accompagna il percorso dall’inizio alla fine. m. p.

 Nicola Zingarelli (Cerignola (Foggia), 1860 – Milano, 1935), filologo e linguista. Dal 1906 professore di letterature romanze a Palermo, e dal 1916 al 1932 a Milano; in quest’ultima, di letteratura italiana dal 1932 alla morte. Si occupò delle origini delle letterature neolatine, del poema del Cid, di alcuni trovatori provenzali, e altresì del Petrarca, di G. Villani, del Boccaccio, del Pulci, dell’Ariosto ecc. Ma la maggior parte dei suoi interessi fu indirizzata alla stesura di una enciclopedia riassuntiva dello sterminato lavoro critico dantesco, Dante (Milano 1906, poi 1931), a complemento di una serie di saggi, articoli, lecturae; e alla compilazione del Vocabolario della lingua italiana, l’opera a cui Nicola Zingarelli deve la propria fama. Vi cominciò a lavorare dal 1912; la pubblicazione sarebbe iniziata, a fascicoli, cinque anni dopo, seguita dall’edizione in volume del 1922. Il vocabolario, rilevato dalla Zanichelli nel 1941, sarà dalla stessa pubblicato in edizione annuale a partire dalla dodicesima edizione del 1993 (Lo Zingarelli 1994).

 

I figli di Dante