-->

Cerca

Dylan classico. Fonti antiche di un poeta on the road

ANTONIA PIVA

 2017  p. 224  13x21 ill. b/n

ISBN 9788881675180

Disponibile anche in eBook a € 9,49

Maggiori dettagli

14,00 €

Ho costruito e ricostruito / a partire da tutto ciò che era in attesa / come la sabbia delle spiagge / da cui si costruiscono molti castelli / a partire da quello cui era stato dato inizio / ben prima del mio tempo. / Una parola, una melodia, una storia, un verso / chiavi nel vento per aprire la mia mente: così, poco più che ventenne, agli esordi degli anni Sessanta, Bob Dylan definì la sua poetica. Queste pagine abbandonano il taglio prospettico usuale – il cantautore più influente dell’ultimo mezzo secolo –, e scelgono un terreno di ricerca assai originale e nuovo: in un itinerario avvincente, esse esplorano gli echi e i rimandi, davvero inaspettati, di matrice classica nel corpus letterario di Bob Dylan, evidenziando la straordinaria densità poetica dell’artista americano. Ecco che, accanto al ruolo più aulico e tradizinale degli scrittori, ritorna la sensibilità remota dei bardi e degli aedi, dei trovatori e dei minstrels, i cantori itineranti perennemente per strada col loro mestiere esigente e i loro versi che si depositano nel cuore degli uomini.

Antonia Piva ha studiato a Venezia; filologa classica, è preside di liceo. Si occupa di ricezione ed eredità del testo antico e di progettazione formativa, nella prospettiva di un curricolo europeo. Fa parte del Comitato Nazionale Tecnico per le Olimpiadi Classiche. Ha scritto saggi e volumi (editori La Nuova Italia, Marsilio, Utet, Armando, Osanna).

QueQ